Le isole Svalbard

Le isole Svalbard si trovano nell’Oceano Artico, a metà strada tra la Norvegia e il Polo Nord. Qui l’incontaminata natura artica e la fauna sono racchiuse in un ambiente aspro ma al tempo stesso estremamente fragile.

Le Svalbard affascinano i viaggiatori da sempre. Fauna unica, natura artica e antiche città minerarie si trovano tutti nelle isole, che hanno una bellezza austera e inquietante che è tutto loro.

Oltre a qualche migliaio di orsi polari, le isole sono abitate da circa 3000 persone, delle quali oltre 2000 a Longyearbyen, il più grande insediamento e centro amministrativo delle isole. Questa piccola e colorita comunità si è trasformata da villaggio in una cittadina moderna con diverse imprese e industrie, e con una sorprendente vasta gamma di attività e di eventi culturali, come concerti, spettacoli, festival e mostre. A Longyearbyen ci sono anche diversi bar e ristoranti di alta classe, cosa rara per una località così piccola.

La parola “Svalbard”, che significa “fredde coste”, è stata rinvenuta per la prima volta in alcuni testi islandesi del XII secolo. Nonostante il nome, questo arcipelago ha un clima relativamente mite rispetto ad altre aree sulla stessa latitudine. A Longyearbyen, la temperatura media varia dai -14 ° C d’inverno ai 6 ° C d’estate.

Storicamente, sia la caccia alle balene che i finimenti sono stati importanti attività nell’arcipelago, ma oggigiorno tutto gira intorno alla sostenibilità: quasi due terzi della superficie delle Svalbard è protetta, con tre riserve naturali, sei parchi nazionali, 15 santuari di uccelli e un’area a geografia integrata protetta.

Fonte: visitnorway.it